I 11 Migliori Ventilatori a Colonna



Per affrontare il caldo estivo e rinfrescare ogni stanza in modo semplice ed economico, vediamo quali sono i migliori appassionati di colonne e come scegliere il modello giusto per la vostra casa. Il ventilatore a colonna o a torre, grazie alla sua struttura fine che si sviluppa verso l’alto, può coprire e raffreddare un’area molto più ampia rispetto ai ventilatori tradizionali, è più facile da posizionare e occupa pochissimo spazio.

Inoltre, avvicinando l’aria al pavimento e considerando che l’aria calda si muove verso l’alto, è in grado di raffreddare più rapidamente l’ambiente emettendo un respiro più leggero e più diffuso. In realtà, non tutti possono tollerare di essere spazzati via da un ventilatore.

Rispetto ai ventilatori da tavolo, ha un design moderno e attraente che si adatta bene a tutti gli ambienti della casa e dell’ufficio, è leggero e portatile, e può essere facilmente trasportato in qualsiasi stanza della casa. Per l’uso in camera da letto, ad esempio, è meglio optare per un ventilatore a colonna super silenzioso che non ci disturba durante il sonno.

Pertanto, nelle calde giornate estive, è necessario un ventilatore che sia facile da usare e che abbia diverse funzioni regolabili per raffreddare l’ambiente in breve tempo; in questo senso, il ventilatore a colonna è molto versatile, grazie ai diversi livelli di velocità, oscillazione e modalità di ventilazione.

I migliori fan della rubrica da acquistare

Per facilitare la scelta dei fan della rubrica, abbiamo selezionato dieci dei migliori modelli in una fascia di prezzo che va dai 59 ai 250 euro.

Il miglior ventilatore a colonna è, a nostro avviso, il Klarstein Empire State, un modello di fascia alta con una rotazione fino a 45°, filtro antipolvere, timer programmabile e 3 modalità di raffreddamento a 6 velocità, con un’altezza totale di 110 cm.

Tra i modelli migliori troviamo anche il ventilatore a colonna Rowenta VU6670, dotato di una rotazione fino a 180° e perfetto per grandi ambienti. Inoltre, è in grado di assorbire la temperatura dell’ambiente e di regolare di conseguenza l’intensità della ventilazione.

La migliore ventola a colonna con un buon rapporto qualità-prezzo è la Klarstein Storm Tower, una ventola da 55 watt ad alta efficienza energetica con una rotazione fino a 80° per raffreddare l’ambiente in modo rapido ed esteso, dotata di un elegante pannello di controllo touch screen di facile utilizzo e di 6 velocità di raffreddamento.

Il miglior ventilatore a colonna economico è l’Ansio 1102, dotato di 3 modalità, telecomando e timer fino a 7 ore, che offre prestazioni eccellenti ad un prezzo molto basso. Di seguito la selezione completa dei migliori fan della rubrica selezionati con le loro caratteristiche tecniche e i prezzi.

Come scegliere un ventilatore a colonna: tipi e caratteristiche

Per scegliere il miglior ventilatore a colonna per la vostra casa, diamo un’occhiata alle caratteristiche principali e alle diverse tipologie presenti oggi sul mercato. Prima di acquistarlo, valutiamo le dimensioni della stanza o di più stanze, la distanza dalle prese e gli spazi che saranno assegnati al ventilatore. In questo modo possiamo valutare meglio ogni caratteristica.

Tipo di operazione

Tra i ventilatori a colonna troviamo normali ventilatori che muovono l’aria attraverso pale rotanti o ventilatori che assorbono l’aria dalla stanza per renderla più fredda. In questi ultimi modelli di fascia alta c’è di solito anche un filtro in grado di trattenere polvere e particelle per diffondere l’aria pulita. Anche in questo caso il filtro deve essere pulito e sostituito regolarmente per evitare accumuli.

Potenza

La potenza media di un ventilatore a torretta è compresa tra 30 e 60 watt. Questo si traduce in un notevole risparmio energetico, soprattutto se abbiamo bisogno del ventilatore per molte ore alla volta.

Inoltre, scegliendo un modello a risparmio energetico, siamo sicuri di ottimizzare al massimo l’energia grazie a nuove tecnologie che consumano sempre meno energia con funzionalità avanzate. Anche se è possibile trovare piccole ed economiche ventole a colonna alimentate a batteria, i modelli migliori sono sempre dotati di un’alimentazione a 220-240V ~ 50Hz, consentendo l’utilizzo delle migliori tecnologie e di più funzioni.

Struttura e dimensioni

La struttura di un ventilatore a torre si sviluppa in altezza, fino a circa 100 -120 cm, mentre il diametro della colonna è compreso tra 15 e 25 cm. Pertanto, abbiamo un corpo stretto e allungato che fornisce una ventilazione completa della stanza da pochi centimetri sopra il pavimento. La base, più larga della colonna, può avere un diametro fino a 35 cm ed è essenziale per dare stabilità al ventilatore, soprattutto durante la rotazione.

Grazie alla sua struttura e alle sue dimensioni, il ventilatore a torre offre il vantaggio di un ingombro minimo e può essere collocato tra un mobile e l’altro in qualsiasi punto della casa.

Ma la sua struttura offre anche un altro vantaggio che è quello di poter dirigere il getto d’aria in un punto preciso. Per esempio, possiamo sederci per leggere o guardare la TV e dirigere il ventilatore esclusivamente verso di noi, senza disturbare gli altri nella stanza che non gradiscono. In questo senso il flusso d’aria è più preciso di un normale ventilatore, ed è determinato dalla struttura allungata.

Oscillazione

Per consentire una migliore distribuzione del flusso d’aria, i migliori modelli di ventilatori a colonna sono dotati di oscillazione.

La torretta ruota da destra verso sinistra e viceversa, secondo un angolo più o meno ampio tra circa 60° e 180°. Esistono modelli di fascia alta che effettuano una rotazione completa a 360° e sono utili per il posizionamento al centro di una stanza molto grande.

Al contrario, i ventilatori a colonna con oscillazione a 180° sono perfetti per essere collocati lungo una parete o almeno lungo un lato della stanza, mentre i ventilatori con oscillazione fino a 90 – 100° sono perfetti per essere collocati in un angolo.

In quasi tutti i modelli l’oscillazione può essere regolata per ottenere un angolo più o meno ampio fino al massimo consentito, inoltre può essere disattivata per dirigere il ventilatore verso un unico punto. I ventilatori a colonna di fascia alta sono inoltre dotati di oscillazione verticale che permette all’aria di circolare più velocemente.

Timer

Il timer è una funzione molto importante che ci permette il massimo comfort nell’utilizzo del ventilatore. Grazie all’impostazione del timer possiamo programmare l’accensione e lo spegnimento del ventilatore a colonna per 7-12 ore a seconda del modello. Normalmente l’intervallo di tempo minimo è di 30 minuti.

Significa che possiamo impostare l’interruttore secondo le nostre abitudini, per esempio per la sera, la mattina presto o la notte mentre dormiamo. Il timer è utile quando non siamo in casa, ma dobbiamo tenerlo al fresco, per esempio se lasciamo gli animali domestici come cani e gatti da soli.

Oltre all’accensione, lo spegnimento automatico è essenziale se vogliamo utilizzare il ventilatore di notte nel massimo comfort. In questo caso, si spegne ad un’ora prestabilita quando siamo già addormentati. Inoltre, lo spegnimento automatico evita un inutile consumo di energia ogni volta che ci dimentichiamo di spegnere il ventilatore, ad esempio quando usciamo di casa.

Telecomando

Tra i modelli migliori troviamo il ventilatore a colonna con telecomando. Oltre ai comandi manuali, il telecomando a infrarossi è senza dubbio un accessorio che ci permette di utilizzare il ventilatore con il massimo comfort.

I tasti sempre presenti sono i tasti di accensione e spegnimento del ventilatore, mentre nei modelli più avanzati avremo gli stessi comandi disponibili sul ventilatore. In questo modo possiamo controllare tutte le funzioni del ventilatore nella colonna in qualsiasi momento e a distanza senza doversi alzare dal divano o dal letto per raggiungere il pannello di controllo.

Acquistando un ventilatore a colonna con telecomando possiamo trovare telecomandi con un raggio d’azione compreso tra i 5 e i 10 metri, un parametro importante da considerare in relazione alle dimensioni dell’ambiente da raffreddare.

Per un maggiore comfort possiamo scegliere un ventilatore con un vano per il telecomando, in questo modo possiamo riporre il telecomando quando spegniamo il ventilatore o quando lo riportiamo nella stagione invernale senza rischiare di perderlo o di lasciarlo in casa.

Pannello di controllo e display

Naturalmente è possibile configurare tutte le funzioni da un pannello di controllo situato sul ventilatore.

Qui potete trovare una varietà di pannelli touch screen o pannelli con tasti tradizionali. Allo stesso tempo, i display digitali indicano tutte le caratteristiche del set e, se retroilluminati, sono visibili a distanza anche in condizioni di scarsa luminosità.

Velocità

I migliori ventilatori a colonna sono dotati di velocità regolabile. Di solito sono disponibili almeno tre livelli: basso, medio, alto. La velocità indica la potenza del flusso d’aria utilizzato dalla rotazione delle pale.

Maggiore è la velocità, più potente è il flusso d’aria e maggiore è la distanza all’interno della stanza.

Modalità

La modalità di ventilazione può essere suddivisa in più livelli, se si acquista un buon ventilatore a colonna si dovranno trovare almeno 3 modalità.

La modalità standard indica un’emissione d’aria fissa e costante, mentre la modalità notturna offre un colpo leggero e morbido che non ci può disturbare durante la notte.

A questo si aggiunge la modalità natura, una nuova caratteristica che fornisce un flusso d’aria variabile. Questo dà l’impressione di essere all’aperto con l’aria che si muove, rallentando e aumentando l’intensità imitando una brezza o una leggera brezza.

Questa modalità è molto utile perché oltre a rinfrescare, aiuta ad alleviare, anche dal punto di vista psicologico, la sensazione di oppressione e soffocamento tipica della calura estiva in ambienti chiusi. In generale, ogni modalità di ventilazione scelta può essere combinata con la velocità per avere un flusso d’aria più o meno intenso.

Regolazione automatica

I modelli più avanzati di ventilatori a torre sono dotati di un sensore di temperatura. A seconda della temperatura dell’ambiente, possono regolare automaticamente la velocità di ventilazione per ottenere sempre condizioni ottimali.

Livello di rumore

Per un ambiente confortevole sotto tutti gli aspetti, è meglio acquistare un ventilatore a colonna silenzioso.

Questo non va sottovalutato nelle giornate calde e soprattutto di notte. Se il caldo mette a dura prova la nostra pazienza, il rumore del ventilatore potrebbe avere un effetto controproducente, impedendoci di dormire o di concentrarci sul lavoro e sullo studio.

Tra i modelli più silenziosi troviamo ventilatori sotto i 40 dB, ma difficilmente un buon modello supera i 60 dB di livello sonoro. Tenere presente che questi sono i valori massimi possibili con la massima velocità. Infatti, impostando una velocità minima e una modalità notturna, il livello di rumore si riduce ulteriormente all’equivalente di un ronzio.

Maniglia per il trasporto

Le ventole sulla colonna sono generalmente abbastanza leggere e il loro peso supera a malapena i 6 kg.

Tuttavia, per poterli trasportare da una stanza all’altra il più facilmente possibile, è utile scegliere un modello con un manico in modo che possa essere tenuto saldamente e trasportato con una mano sola. Di solito la maniglia si trova nella parte superiore e posteriore della ventola della colonna.

La lunghezza del cavo

Un’altra caratteristica da valutare è la lunghezza del cavo, che in media è compresa tra 120 e 200 cm.

Una lunghezza adeguata del cavo ci permette di posizionare la ventola della colonna direttamente nella presa di corrente più vicina senza bisogno di prolunghe o adattatori. Per questo motivo è importante valutare la posizione all’interno della casa prima di acquistarla.

Pulizia

Per una buona qualità dell’aria è importante che il ventilatore a colonna sia facile da pulire. I migliori modelli di ventilatori a colonna possono essere aperti per una facile pulizia dell’interno per evitare fastidiosi accumuli di polvere.

Lascia un commento