Top 5 Saldatrice a Filo Senza Gas



Per alcune sane attività di manutenzione domestica o di hobby nel campo dell’elettronica è davvero difficile fare a meno di una buona saldatrice. L’unico piccolo problema è che ci sono così tanti di questi modelli sul mercato che è davvero difficile capire quale sia la scelta giusta. Ecco perché abbiamo creato per voi una guida all’acquisto della migliore saldatrice a filo senza gas. Date un’occhiata per vedere le caratteristiche principali del modello che abbiamo selezionato.

Quando si parla di saldatrici, bisogna tener conto del fatto che esistono sul mercato diverse tipologie adatte a diversi lavori, quindi è molto importante scegliere il modello giusto in modo da non trovare tra le mani un prodotto poco efficace o addirittura troppo potente per quello che si deve fare. Se cercate un saldatore per il vostro hobby o per il lavoro domestico, potete scegliere un saldatore MIG che funziona con un filo metallico. L’abbreviazione MIG (Metal-Arc Inert Gas) indica un processo di saldatura a filo continuo che permette di saldare senza scorie e di tenere sotto controllo l’arco elettrico durante il lavoro.

Un altro modello adatto per lavori non professionali è il TIG (Tungsten Inert Gas) che sostituisce il filo con una torcia e un elettrodo di tungsteno per fondere il materiale. Lo svantaggio di questo tipo di saldatura è che se non si fa attenzione c’è il rischio che l’asta di tungsteno si attacchi alla parte in cui viene utilizzata, interrompendo il processo.

Se siete alle prime armi con questo tipo di oggetti, vi raccomandiamo di prendere le necessarie precauzioni durante la realizzazione delle saldature. Si dovrebbe sempre indossare una maschera protettiva per evitare che scintille e calore eccessivo danneggino la vista o il viso.

Alcuni produttori di solito includono una maschera nel prezzo dei loro saldatori, ma se così non fosse, dovrete procurarvene una a parte. Nel caso in cui in futuro siate in grado di imparare e cerchiate saldature più impegnative, vi raccomandiamo di procurarvi anche un abbigliamento adatto come guanti, grembiule o una giacca per una maggiore sicurezza sul lavoro.

Awelco 1100

Pratico ed efficace

Awelco ha progettato una buona saldatrice che può essere utile per i lavori di casa o per hobby, ma non lascia nulla a desiderare in termini di prestazioni. Troverete molto pratica la facile scelta della corrente di saldatura che può essere cambiata da un minimo di 35 ad un massimo di 95 ampere. Con queste due opzioni è possibile regolare rapidamente la quantità di energia necessaria per un determinato lavoro. Con 35 ampere si può lavorare per 10 minuti, mentre con 95 ampere si possono raggiungere i due minuti.

La saldatrice è inoltre dotata di un sistema che indica la velocità del filo, in modo da poter saldare con un piccolo aiuto extra che non fa male, soprattutto se non si ha molta familiarità con questo tipo di utensile. Il consumo energetico varia a seconda dell’uso della saldatrice: il 100% utilizzerà 3kW mentre il 60% sarà ridotto a 1,9 kW.

Dimensioni compatte

Di solito i saldatori non sono molto leggeri e trasportarli può essere un po’ faticoso, e possono anche essere ingombranti se non si ha lo spazio adatto. Fortunatamente, Awelco ha creato un saldatore con un design compatto che permette di trasportarlo da un luogo all’altro senza troppa fatica.

Ideale se state facendo il vostro hobby in una piccola officina e avete bisogno di portarlo con voi, potete facilmente sollevarlo con la comoda maniglia e riporlo nella vostra auto senza sporcarlo. Questo è particolarmente utile se il vostro tavolo fai da te non è molto grande e deve occupare poco spazio con l’oggetto da saldare.

Maschera e accessori

Anche la migliore saldatrice a filo senza gas richiede una certa attenzione durante l’uso. La saldatura comporta una notevole perdita di scintille e può causare gravi danni agli occhi o al viso se non vengono prese le necessarie precauzioni. Questa saldatrice è venduta con una maschera di lavoro, con essa ci si può proteggere dal calore e dalle scintille per saldare in sicurezza.

Oltre alla maschera troverete anche pinze, cavi e un pratico martello che vi permetterà di pulire le diverse saldature dalla scoria che si crea, in modo da poter fare un lavoro di qualità senza lasciare nulla al caso. Grazie a queste aggiunte, potrete iniziare a testare la macchina subito dopo averla ricevuta a casa, senza dover acquistare ulteriori articoli.

Telwin Technomig 180

Versatile

Ci sono diversi vantaggi di questa saldatrice che ci hanno portato ad inserirla nella nostra classifica, sulla base del notevole apprezzamento dimostrato da professionisti e dilettanti esigenti. La saldatrice si dimostra molto versatile perché permette di saldare diversi materiali con grande efficienza: non solo acciaio, ma anche acciaio inossidabile, alluminio e lamiere zincate.

È una saldatrice a filo, ma è anche progettata per la saldatura a gas MIG/MAG, cioè con gas inerti o attivi. Il riduttore di pressione e la bombola devono essere acquistati separatamente. Anche tutti gli altri accessori che possono essere richiesti (martello, spazzola, maschera) devono essere acquistati separatamente.

Questa macchina è stata progettata anche per la saldatura senza gas, un sistema più semplice ma, soprattutto, può essere utilizzata anche all’esterno in presenza di vento perché non c’è gas a proteggerla.

Sistema one-touch

Come confermato dalla maggior parte degli utenti, questa macchina ha tra i suoi punti di forza la facilità d’uso. In particolare, va menzionato il sistema One Touch. È una tecnologia che permette di saldare con estrema facilità perché basta impostare lo spessore della saldatura all’inizio e iniziare a lavorare.

La macchina regolerà in modo intelligente e costante l’arco di saldatura, mantenendo sempre un alto rendimento, indipendentemente dal tipo di gas utilizzato, dal tipo di materiale e dalle condizioni di lavoro.

Tuttavia, è anche possibile regolare manualmente la lunghezza dell’arco per adattare la saldatura alle esigenze specifiche di ogni saldatore. Questo Telwin misura 46 x 24 x 36 cm e pesa 12 kg, il che non è affatto sconvolgente, quindi il trasporto non è difficile, grazie anche alla comoda impugnatura in alto.

Inverter e potenza

Come tutte le migliori saldatrici, la Telwin Technomig 180 è un inverter. I vantaggi di questa tecnologia sono le migliori prestazioni perché il microprocessore che la controlla fornisce corrente continua per saldature migliori rispetto ai modelli in corrente alternata.

Per quanto riguarda il consumo massimo di potenza, parliamo di 3,8 kW. Tuttavia, per lavori meno complessi e di spessore ridotto, il valore scende a 2-2,5 kW, mentre il valore assorbito al 60% è di 1,6 kW, quindi in questi casi la macchina può essere utilizzata anche con il normale contatore domestico.

Telwin TELMIG 180/2 TURBO

Per soddisfare le esigenze professionali di un certo livello, unite alla necessità di lavorare senza dover spostare frequentemente la saldatrice, il nostro consiglio è quello di dare un’occhiata al Telmig 180/2 Turbo, prodotto dalla Telwin, che da oltre 50 anni è specializzata nella produzione di apparecchiature di questo tipo, ma anche in sistemi di taglio, cacciaviti e caricabatterie.

In dettaglio è un modello di filo Mig/Mag, preparato per la saldatura in continuo e a punti, con regolazione elettronica del tempo di saldatura a punti. Garantisce una grande versatilità d’uso in quanto può essere utilizzato con diversi tipi di materiali come l’acciaio (anche ad alta resistenza e acciaio inossidabile) e l’alluminio.

Viene venduto completo di accessori per la saldatura Mig/Mag, e può eventualmente aumentare la sua funzionalità grazie a speciali kit che vengono acquistati separatamente e che permettono anche l’indurimento e la chiodatura delle piastre. Come detto all’inizio, se avete bisogno di un prodotto facilmente trasportabile, può essere meglio cercare altrove, perché il modello Telwin pesa circa quaranta chilogrammi.

MVPOWER MIG 130

Questa è di gran lunga la macchina più economica della nostra classifica, ideale per chi cerca la qualità combinata con l’economia. Inoltre, sono già inclusi diversi accessori, come il mulinello con filo e la maschera (quest’ultima di bassa qualità, infatti, come di solito accade in questi casi).

Si tratta di una saldatrice che è stata comunque molto apprezzata perché è facile da usare grazie al pannello di controllo intuitivo e alla funzione antiaderente che impedisce all’elettrodo di aderire al pezzo. Tuttavia, va detto che le istruzioni non sono in italiano.

È una saldatrice a filo non invertente, permette di lavorare anche con il normale contatore da 3 kW ma senza saldare troppo in continuo, in quanto la potenza massima assorbita è di 3,6 kW. La maggior parte degli utenti ha saldato ferro fino a 3 mm e i risultati sono più che soddisfacenti. La macchina funziona bene anche con l’acciaio ma non con l’alluminio.

Come scegliere i migliori saldatrice a filo senza gas?

Alcuni strumenti non possono mancare nel laboratorio di un appassionato del fai da te, mentre altri sono dedicati a chi lavora in una particolare professione o che ha raggiunto un livello semi-professionale. Le saldatrici, in assoluto, rappresentano un prodotto che appartiene alla seconda categoria e quindi è probabile, se siete arrivati a questa pagina, che stiate cercando un apparecchio professionale che vi possa aiutare nel vostro lavoro quotidiano.

Qui troverete la nostra guida che vi aiuterà a scegliere la migliore saldatrice a filo senza gas, ma anche la classifica con quelli che riteniamo essere i migliori modelli, da valutare per un eventuale acquisto, anche a basso costo e che non vi deluderà.

É bene ricordare che le saldatrici permettono di unire due parti di metallo o di plastica fondendo un filo che funge da adesivo. La creazione dell’alta temperatura necessaria per fondere il filo, che può essere di alluminio, acciaio o stagno, è generata da un processo, diverso da un modello all’altro e che divide i saldatori in: Mig/Mag, Tig o ossiacetilene.

I primi usano il filo metallico per condurre la corrente necessaria alla fusione, nell’ugello. Gli apparati di fusione ossiacetilenica, per la fusione, sfruttano il calore creato dall’azione di due bombole di gas, che rilasciano le sostanze che, una volta a contatto, reagiscono aumentando la temperatura. A chiudere il telaio ci sono i modelli Tig, in cui la saldatura avviene attraverso la fusione non di un filo ma di un’asta metallica.

Lascia un commento