Le 7 Migliori Pompe Sommerse per Pozzi



La pompa sommersa è uno strumento indispensabile per estrarre l’acqua da un pozzo per innaffiare il vostro giardino o per innaffiare il vostro giardino. Forse siete confusi dal gran numero di prodotti presenti sul mercato, ecco perché abbiamo preparato questa utile guida all’acquisto in cui potrete trovare i modelli più popolari e conosciuti.

Il rapporto qualità-prezzo è importante, infatti vi suggeriamo di fare un confronto tra le offerte e di trovare il modello più adatto alle vostre esigenze. Tuttavia, ci rendiamo conto che non tutti hanno molto tempo a disposizione, quindi possiamo subito consigliare la Makita PF1110, una pompa di alta qualità che vende ad un prezzo molto interessante. In alternativa si può scegliere il modello TigMig 4skm10 costruito con materiali molto resistenti e performanti.

Guida all’acquisto: Come scegliere le migliori pompe per pozzi sommersi?

Non sapete come scegliere le migliori pompe sommerse per pozzi? Naturalmente non è facile orientarsi tra i vari modelli disponibili, ognuno con le sue diverse caratteristiche e particolarmente adatto a diversi scopi. In questa sezione della guida cercheremo di darvi alcuni suggerimenti e di descrivere le principali caratteristiche da cercare in un buon modello. Tenere sempre conto del rapporto qualità-prezzo dei prodotti, in modo da non spendere troppo e acquistare una pompa che non delude in termini di prestazioni.

Galleggiante o no?

È una buona idea considerare questa differenza prima di acquistare qualsiasi pompa che non si adatta alle vostre esigenze. In primo luogo, le pompe a galleggiante non sono adatte per pozzi troppo stretti, dove è necessario utilizzare sonde elettriche piuttosto costose sul mercato.

Il galleggiante in un pozzo potrebbe sollevare l’acqua sporca facendo funzionare la pompa quando l’acqua supera un certo livello. Si può comunque provare ad utilizzare il galleggiante in pozzi molto grandi, ma è sconsigliato. Per le piscine o l’acqua limpida può andare bene, anche se si consiglia di prestare attenzione alla qualità del componente.

Prestazioni

Come valutate le prestazioni di una pompa sommersa? Come potete immaginare, uno dei fattori più importanti è la profondità raggiunta. I modelli utilizzati per prelevare acqua pulita dai pozzi devono avere una profondità minima di 20 metri, in modo da non limitare l’utente. Per le piscine o le fosse biologiche si può anche scegliere una pompa di 5 metri, in modo che la lunghezza eccessiva non sia d’intralcio. La potenza è misurata in watt.

Un prodotto da 1100 o 750 watt si dimostrerà altamente efficiente e aspirerà l’acqua ad una certa velocità, rimuovendo tutte le particelle e lo sporco in modo ottimale. Prestare attenzione anche al motore che dovrebbe avere un buon sistema anti surriscaldamento, particolarmente utile se si intende acquistare una pompa sommergibile per scopi professionali e per lavorare ad una certa frequenza.

Materiali

Uno dei punti più importanti nella scelta di una pompa è il materiale utilizzato per la sua produzione. Generalmente i prodotti delle migliori marche sono realizzati in acciaio inossidabile, un materiale altamente resistente che conferisce alla pompa una buona durata nel tempo e la protegge dagli urti. Va notato che questi oggetti devono essere utilizzati all’aperto, quindi durante il trasporto possono facilmente cadere o urtare le superfici. I materiali hanno un grande impatto sul prezzo di vendita, infatti noterete che le pompe completamente rivestite in acciaio inossidabile saranno le più costose.

Vi invitiamo quindi a considerare l’uso che dovrete farne, perché se sarà sporadico potrete anche optare per una pompa con materiali più economici, ma ad un costo ridotto.

Pompa sommergibile Makita PF1110

Agire

Makita è un’azienda giapponese spesso considerata una delle migliori nel campo degli utensili elettrici. Se state cercando un prodotto economico e ad alte prestazioni, ma non sapete quale pompa sommersa acquistare, allora potreste essere nel posto giusto. Con un motore a induzione di 1.110 watt e un assorbimento di 4,8 Ah, la pompa Makita garantisce elevate prestazioni in varie condizioni. È ideale per rimuovere l’acqua sporca e dura, come ad esempio in fosse biologiche, piscine, stagni e scantinati.

Può essere utilizzato sia a casa che al lavoro, grazie alla sua elevata profondità di immersione e alle dimensioni delle particelle di 35 mm che può rimuovere. È molto affidabile grazie alla doppia tenuta meccanica con camera d’olio. Inoltre, l’avviamento automatico e il galleggiante permettono di controllare il livello dell’acqua.

Pratica

Anche se le pompe sommerse non sono esattamente le cose più facili da trasportare, questo modello Makita vi renderà la vita più facile grazie alla sua comoda impugnatura ergonomica. Afferrandolo e sollevando l’utensile, è possibile trasportarlo facilmente da un punto all’altro per ottimizzare i tempi di lavoro. L’impugnatura ergonomica evita il dolore al polso e alla mano, in modo da potersi risparmiare la fastidiosa tendinite causata dallo sforzo.

Una volta finito di usarlo, si può riporre comodamente in cantina o in un angolo del giardino, senza occupare troppo spazio. Sarà anche facile da trasportare in auto o in furgone, nel caso in cui si debba lavorare a casa.

Materiali

Andiamo al punto delicato della bomba Makita, criticata dagli utenti che l’hanno acquistata e testata. Nella scheda prodotto, il produttore sostiene che la pompa è dotata di un rivestimento in acciaio inossidabile, ma in realtà, secondo i consumatori, il modello è principalmente in plastica.

Considerando il prezzo davvero conveniente e le prestazioni garantite, crediamo che possa chiudere un occhio. Possiamo consigliarvi di maneggiarla con cura e di evitare di prendere troppe scosse o di farla cadere. Potete anche cercare i pezzi di ricambio per mantenerlo attivo e funzionante dopo lunghi periodi di utilizzo. Ricordiamo inoltre che, sebbene la pompa possa essere adatta all’uso professionale, è comunque un modello di base.

Pompa sommersa elettrica TigMig Pompa sommersa per pozzi profondi

Tra i modelli di pompe sommerse disponibili sul mercato, questa prodotta da TigMig ha saputo conquistare gli utenti che hanno avuto la possibilità di utilizzarla, soprattutto per le prestazioni che è in grado di offrire. Con una capacità di estrazione di 35 litri d’acqua al minuto fino ad una profondità di cinquanta metri, si caratterizza anche per la qualità dei materiali utilizzati per il suo assemblaggio. L’acciaio inossidabile si distingue, una scelta eccellente perché è un metallo estremamente robusto e molto resistente alla corrosione, che si traduce in una maggiore durata della pompa.

Può quindi essere utilizzato con sicurezza con pozzi e serbatoi per l’approvvigionamento idrico o per l’irrigazione di giardini e campi. Un altro valore aggiunto è rappresentato dal prezzo di vendita, che aumenta notevolmente il rapporto costi/qualità, tenendo conto però del fatto che la pompa viene venduta senza valvola di ritegno, indispensabile e quindi da acquistare separatamente. Molti utenti fanno notare che il produttore non si cura molto dell’imballaggio per la spedizione, con il rischio di ricevere il prodotto con qualche ammaccatura in più.

Pompa elettrica Pedrollo Pompa sommersa da 4″ 2Hp

La pompa è per uso civile e industriale, deve essere utilizzata esclusivamente con acqua pulita e tollera una quantità massima di sabbia di 150 grammi per metro cubo. I suoi campi d’impiego sono diversi: impianti antincendio, approvvigionamento idrico, sistemi di irrigazione e di pressurizzazione.

Per il corretto funzionamento della pompa, essa deve essere in posizione verticale. Tuttavia, l’uso orizzontale non è strettamente proibito, ma ci sono limitazioni che il cliente troverà indicate con precisione nel foglio di istruzioni. La pompa è in acciaio inossidabile ed è dotata di un motore riavvolgibile Pedrollo. Strutturalmente il dispositivo ci dà le garanzie necessarie perché è solido e ben costruito.

Pompa sommersa per pozzi sommersi BuoQua 220V 3HP 4SDM

Tra le migliori pompe sommerse del 2020 annoveriamo anche questo modello di BuoQua, apprezzato dagli utenti per la sua elevata efficienza e per i materiali altamente resistenti. D’altra parte, l’acciaio inossidabile si dimostra sempre molto solido, in questo caso è in grado di proteggere la pompa da urti e cadute, conferendole una grande durata nel tempo. In termini di prestazioni si parla di una portata massima di 25 GPM e di una portata nominale di 13,2 GPM, più che sufficiente per estrarre acqua limpida da pozzi e fontane.

Può pompare acqua a grandi profondità grazie ad un sistema di giranti multilivello. Il prezzo non così conveniente potrebbe far girare il naso a chi cerca una pompa più economica, infatti consigliamo questo prodotto ai professionisti o a chi ha un budget elevato e sa che lo userà frequentemente.

Pompa sommersa per pozzi sommersi Ribiland PRPVC751/43F

Ribiland offre una pompa sommersa per pozzi che ha quattro turbine che le permettono di raggiungere una potenza massima di 750W. La portata è di 7.800 litri, mentre può raggiungere una profondità massima di 15 metri. È ideale per estrarre acqua pulita dai pozzi in modo rapido e senza sforzo.

Costruita in acciaio inossidabile, la pompa si dimostra molto resistente agli urti e durevole nel tempo. Gli utenti che l’hanno testato sono rimasti molto soddisfatti, soprattutto per l’installazione intuitiva che permette di montare il prodotto senza troppa fatica. Ideale per uso privato, la pompa ha un prezzo abbastanza ragionevole, anche se va detto che ci sono modelli simili sul mercato che vengono venduti ad un costo leggermente inferiore.

Come utilizzare una pompa sommersa per pozzi

Se avete un giardino o un piccolo orto, sapete che questi richiedono una certa manutenzione e soprattutto acqua. Se si desidera prelevare l’acqua da un pozzo, è necessario sapere come utilizzare correttamente una pompa sommersa per ottenere i migliori risultati. L’uso di questi strumenti è abbastanza intuitivo, inoltre ora è possibile documentarsi facilmente su Internet e guardare i video tutorial. In ogni caso, prima di metterlo in funzione o di provarlo, leggete il manuale di istruzioni che troverete nella confezione, ricordate che ogni modello può avere le sue peculiarità.

Trova il pozzo

Ha un pozzo in giardino? Ne è sicuro? Forse è meglio essere davvero sicuri prima di acquistare una pompa sommersa piuttosto che senza un pozzo da usare diventerebbe un mero spreco di denaro da restituire al venditore.

Per scoprire se avete un pozzo nel vostro giardino dovrete esplorare un po’ il terreno e cercarlo, potreste trovarlo coperto d’erba o magari occluso da detriti o rocce. Se non avete voglia di fare questa “caccia al tesoro” potete sempre contattare gli uffici del catasto che possono aiutarvi a capire se nella vostra proprietà c’era un pozzo abbandonato dove poterne scavare uno nuovo. Una buona idea potrebbe anche essere quella di controllare il terreno circostante e vedere se segue una linea che potrebbe portarvi nel posto migliore per scavare e costruire il vostro nuovo pozzo.

La pompa

Veniamo al punto: come funziona una pompa sommersa? Quando avrete finito di scavare il pozzo, sarete pronti ad usare il vostro nuovo strumento. Sarà necessario collegare la pompa all’impianto elettrico e all’autoclave che funziona come un’autocisterna. Una volta che la pompa è sommersa, basta accenderla e attingerà acqua pulita dal pozzo per aiutarvi ad innaffiare il vostro giardino.

Alcuni modelli sono dotati di speciali sensori in grado di rilevare il livello dell’acqua e di avvisare l’utente quando il livello della falda freatica è basso. Ciò consente di procedere in modo più accurato e di evitare di innaffiare il prato con acqua sporca.

Norme

Non pensavate di poter scavare una buca liberamente, vero? Metti giù il martello pneumatico e scopri quali sono le regole per scavare. Andate in municipio e trovate l’ufficio che si occupa di queste applicazioni, così saprete cosa fare.

Un pozzo domestico è di solito utilizzato per i servizi igienici, l’irrigazione e la piscina, ma ci sono dei limiti sulla quantità d’acqua che può essere prelevata. Inoltre, l’inevitabile burocrazia richiede una dichiarazione di trivellazione con i dati del richiedente per informare l’ufficio tecnico della sua intenzione di scavare un pozzo per uso domestico. Ottenere anche il piano catastale e una copia dell’atto di proprietà.

Lascia un commento