Il Kit di Bici Elettrica Più Economico



Le biciclette elettriche sono spesso proibitive, ma non tutti sanno che è possibile convertire anche una normale bicicletta e renderla elettrica! Se ne avete già uno, l’idea potrebbe piacervi. Quello che serve è un motore da installare insieme ad altri componenti, tutti venduti in un kit speciale. Normalmente non ci sono batterie o caricabatterie, il che significa un costo aggiuntivo che dovrete pagare insieme al lavoro di un tecnico, se necessario.

Ne parliamo nella nostra guida ma, se non avete tempo di leggerla, andate direttamente ai due kit che vi consigliamo tra tutti: uno è il YKB127, più veloce in L, che contiene 12 pezzi in totale di buona qualità, soprattutto il manicotto filettato, la lampada frontale e la maniglia di accensione. Se volete un kit con parti di qualità superiore, date un’occhiata al sensore di coppia Tongsheng 36V 350W XH18 che promette una velocità massima di 45 km/h! Entrambi non includono la batteria e il caricabatterie.

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior kit per bici elettriche

Le biciclette elettriche non sono esattamente i prodotti più economici sul mercato, infatti poche persone possono permettersele a causa del loro costo proibitivo. Tuttavia, se avete un budget limitato, potete sempre pensare di evitare il problema del prezzo e magari optare per un kit in grado di fornire alla vostra moto tutto ciò di cui ha bisogno per diventare elettrica.

Se non sapete come scegliere un buon kit per bici elettriche e siete disorientati dalla quantità di modelli venduti su Internet, potete consultare la nostra guida per avere una visione completa delle principali caratteristiche da cercare in un buon articolo della migliore marca.

Potenza

Se avete deciso di acquistare un kit per biciclette elettriche, probabilmente avete deciso di alleggerire la fatica fisica durante la guida. Per questo motivo, una delle caratteristiche più importanti da considerare è la potenza del motore centrale contenuto nel kit. La “potenza” di questi componenti è misurata in watt e troverete kit contenenti motori ad alte prestazioni.

Ad esempio, se avete bisogno di una buona spinta per percorrere lunghe distanze ogni giorno, potete scegliere un motore con 250 W di potenza. Contate sul fatto che la moto raggiungerà a malapena i 30 chilometri all’ora, quindi il motore influenzerà principalmente l’accelerazione per rendere più facile la pedalata. Tra i modelli più venduti troverete anche kit con motori da 500 W che possono essere molto utili per chi utilizza la moto su strade con pendenze e salite.

Assemblea

Se siete alla ricerca di un prodotto pratico e vi chiedete quale kit per biciclette elettriche acquistare, sarete abbastanza delusi di apprendere che questi prodotti non sono affatto intuitivi da montare. Questo può farvi venire qualche mal di testa, soprattutto se non siete molto esperti o pratici con l’elettronica.

Un kit è diviso in diversi componenti che oltre al motore includono uno schermo LCD, una catena, una maniglia dell’acceleratore con leva del freno, bulloni e cavi da collegare con attenzione in modo che tutto funzioni senza problemi.

Se non siete sicuri di poterlo montare correttamente, prima di acquistare un kit vi suggeriamo di chiedere ad un amico con maggiore esperienza di aiutarvi o magari di informarvi sui prezzi dei diversi negozi di biciclette. Tenente, spesso i kit non contengono istruzioni per il montaggio, quindi se dovete farlo da soli dovrete chiedere al venditore o magari tentare la fortuna sul web per trovare video o istruzioni di testo.

Materiali

Anche se sappiamo che la migliore strategia per investire i vostri risparmi è quella di cercare un prodotto con un buon compromesso tra qualità e prezzo, vi invitiamo a considerare sempre i materiali, soprattutto quando si tratta di articoli con parti elettroniche. Un buon kit per biciclette elettriche dovrebbe contenere viti in acciaio inossidabile e fusioni in alluminio che garantiscano la stabilità del motore e ne promuovano la durata nel tempo.

Quando si acquista un prodotto con materiali scadenti, tuttavia, si rischia di trovarsi nelle mani di collegamenti di breve durata che dopo un certo uso potrebbero danneggiare irrimediabilmente il motore. Per quanto riguarda lo schermo LCD, troverete informazioni più o meno dettagliate sulla vostra velocità e chilometraggio.

Passiamo ora alle recensioni dei prodotti nella classifica grazie alle quali è possibile confrontare le offerte e acquistare il kit di biciclette elettriche più adatto alle proprie esigenze.

L-Faster YKB127 Spazzola Elettrica Motore, Kit per il Bricolage e-Bike

Cosa sta arrivando

Il kit è composto da undici elementi. Vediamole nel dettaglio, partendo dal motore che ha una potenza di 250 watt, più che sufficiente per muovere la moto e farle raggiungere una piacevole velocità di crociera senza alcuno sforzo. Il produttore dice che una volta montato il kit, la vostra bicicletta sarà in grado di viaggiare a circa 30 chilometri all’ora. Ricordate però che il limite massimo consentito dalla legge è di 25 km/h.

Nella confezione troverete anche: una catena, una ruota libera con adattatore, un regolatore del motore, una piastra di montaggio con i suoi bulloni, una maniglia dell’acceleratore con leva del freno, un faro con indicatore del livello di carico, un interruttore e una barra lunga 18 cm. Si prega di notare che non c’è una batteria nella confezione, quindi dovrà essere acquistata, insieme al suo caricabatterie, separatamente.

Spese e competenze

L’idea alla base di una squadra come questa è quella di risparmiare denaro. In pratica, con un basso costo si ottiene ciò che serve per trasformare una normale bicicletta in un modello elettrico. Considerando quanto costa questo tipo di bicicletta, se si dispone già di un mezzo a due ruote, la spesa sarà molto contenuta. Tuttavia, purché si riesca ad assemblare i diversi componenti da soli o con l’aiuto di qualcuno che lo faccia gratuitamente, come un bambino o un amico.

Chi ha già avuto la possibilità di acquistare il prodotto dice che l’operazione non è particolarmente complicata ma è innegabile che un minimo di abilità e di fiducia con la meccanica della moto e con il fai da te. Se sentite di dovervi affidare a uno specialista, tenete presente, nel calcolare i costi, che anche i suoi onorari saranno sostenuti.

E il manuale?

La fase di assemblaggio dei vari componenti sarebbe ovviamente facilitata dalla presenza di un manuale che spiega passo dopo passo cosa fare. Tuttavia, quando il kit viene consegnato, le istruzioni non sono presenti. Fortunatamente il produttore non ha problemi ad inviarli, su richiesta, via e-mail. L’inconveniente è però che non sono immediatamente disponibili e inoltre non tutti sanno che possono essere inviati a voi (per fortuna state leggendo la nostra recensione e siete consapevoli di questa possibilità).

Alcuni acquirenti sostengono che è facile da fare, che l’inserimento dei vari cavi è intuitivo e che i connettori hanno un’etichetta che specifica dove devono essere collegati. Certamente, un po’ di attenzione in più da parte del produttore a questo proposito sarebbe stato un buon valore aggiunto.

Sensore di coppia Tongsheng 36V 350W XH18 Bicicletta motore XH18

La scelta di questo kit va nella direzione di portare a casa, ad un costo più elevato, un prodotto di alta qualità. Questa affermazione è immediatamente corroborata dall’osservazione della bontà dei materiali, dalla lavorazione meccanica, dalle fusioni in alluminio, dall’uso di viti a brugola in acciaio inossidabile e dalla scelta di sigillare tutti i cavi all’interno del motore in modo impeccabile.

Parlando di quest’ultimo, è caratterizzato da una tensione di 36V e da una potenza di 350W, una scelta che gli permette di avere un supporto più che adeguato non solo su strade pianeggianti ma anche in pendenza con una pendenza di circa il 15%. Alcuni aspetti che è importante considerare prima di finalizzare l’acquisto, per essere sicuri di ottenere un prodotto adatto alle proprie esigenze.

La larghezza dell’alloggiamento dell’unità a pedale deve essere compresa tra i 68 e i 72 millimetri. Funziona anche con un sensore di coppia, presente in entrambi i pedali, per cui il motore fornisce un’assistenza alla pedalata proporzionale alla forza applicata. Il kit è venduto senza batteria, quindi deve essere acquistato separatamente. Si prega di notare questo, in quanto il prezzo del prodotto Tongsheng non è esattamente a buon mercato.

Bafang BBS01B 36V 250W Kit motore medio

Il terzo elemento della nostra lista, il kit proposto da Bafang, comprende un motore, un sensore di velocità, una catena, un parabrezza, un paio di freni e tutte le viti e le manovelle per il montaggio dei singoli elementi della vostra moto che ne fanno un prodotto con assistenza alla pedalata.

Non c’è un manuale di istruzioni nella confezione, alcuni utenti più inesperti si sono lamentati di questa decisione del produttore e hanno dovuto ricorrere ai video-tutorials disponibili online. Il vantaggio è l’impossibilità di commettere errori in quanto tutti i cavi sono di tipo maschio-femmina, quindi non si può inavvertitamente danneggiare il prodotto anche se si effettua un cablaggio errato.

Va inoltre ricordato che il prezzo non include la batteria, necessaria per il funzionamento del motore. Pertanto, gli utenti dovrebbero valutare l’acquisto insieme al kit se vogliono iniziare ad utilizzarlo immediatamente. Dal punto di vista delle prestazioni, i consumatori sono tutti molto soddisfatti, sia in pianura che in montagna.

TheEbikeMotor 48V1500W Hub Motor Motor Ebike Kit

Il kit EbikeMotor comprende una ruota, che può essere anteriore o posteriore a seconda delle esigenze. Oltre alla ruota motorizzata c’è anche uno schermo LCD e un motore con tutti i cavi da collegare. Sul display, una volta installato, è possibile vedere il livello della batteria, il tempo rimanente, la velocità, la marcia e controllare se il sistema di assistenza a pedale, PAS, è attivato o meno.

Per il montaggio del kit, gli utenti che hanno avuto la possibilità di provarlo, dicono che è necessaria un po’ di esperienza, altrimenti si dovrà necessariamente portare tutto ad un meccanico di fiducia che potrà trasformare la vostra mountain bike in una bici elettrica sotto ogni aspetto. Il prezzo del prodotto è così basso che è uno dei più economici sul mercato.

Tuttavia, anche in questo caso, bisogna tener conto dell’assenza di una batteria, necessariamente acquistata a parte. Se necessario, per chi ne ha bisogno, può anche scegliere un kit con il cambio Shimano incluso nella confezione.

Ruota posteriore Vogvigo per bicicletta elettrica, kit di conversione

Anche se non è un vero e proprio kit, abbiamo incluso nel nostro consiglio per l’acquisto questa comoda ruota posteriore che può comunque fornire alla vostra moto un motore elettrico per darle la giusta spinta. La ruota elettrica in questione è larga 66 cm e ha un motore integrato da 500W oltre a tutti i vari componenti necessari per il montaggio.

Particolarmente impressionante è la potenza del motore che porterà la moto a 50-60 km²h e permetterà una guida fluida grazie all’assenza di catene o spazzole. Attenzione però, dato che il limite consentito è di soli 25 km/h, anche portare un veicolo sul pedale a quella velocità non è veramente consigliabile in termini di sicurezza.

Come montare un kit per bici elettrica

Probabilmente avete già visto alcuni kit per biciclette elettriche nel negozio online e quando avete visto quanti componenti ci sono da assemblare e montare vi siete sentiti un po’ scoraggiati quando li avete comprati. Sebbene la tecnica di montaggio di un kit di questo tipo non sia universale e possa variare da un articolo all’altro, in questa sezione della guida ci proponiamo di mostrarvi alcuni passaggi per facilitare la vostra vita durante l’installazione del nuovo kit. Vi ricordiamo inoltre che se non trovate le istruzioni all’interno dell’articolo acquistato, potete sempre chiederle al produttore.

Batteria

La posizione della batteria sulla moto è molto importante sia per motivi estetici che puramente tecnici. Prima di tutto, vorremmo specificare che molti kit non contengono la batteria e che spesso sarà necessario acquistarla separatamente. Se volete convertire la vostra bicicletta in un modello elettrico, vi consigliamo di procurarvi una buona batteria da abbinare al kit.

Potete attaccare la batteria al tubo inferiore del telaio per bilanciare meglio il peso tra le due ruote, oppure potete attaccarla al tubo sotto la sella. Quest’ultima posizione è la più comune per il montaggio di batterie molto piccole. Se si dispone di un comodo rack è possibile acquistare una batteria di grandi dimensioni con una capacità maggiore. Tuttavia, tenete presente che questo tipo di montaggio peserà molto sulla ruota posteriore e potrebbe ridurre le prestazioni del motore e la vostra pedalata.

Pedali e corona

Questa parte dell’allestimento è esattamente ciò che fa sì che gli utenti meno esperti mettano le mani nei capelli e per cui spesso è meglio ricorrere all’aiuto di un professionista. La sostituzione del mozzo a corona richiede l’uso di chiavi a bussola che possono essere prese in prestito da un negozio di biciclette o acquistate.

Se trovate un riparatore di biciclette che è disposto a prestarvele, potete risparmiare, perché una volta che le avete usate per questa operazione non vi serviranno più. Una volta che le chiavi sono in vostro possesso, potete procedere alla rimozione dei pedali e della corona dal kit, aiutandovi anche con una leva a cricchetto per la completa rimozione del mozzo. Per eseguire questa operazione non sarà necessario smontare altri componenti della bicicletta, lasciando il manubrio, le ruote e la forcella al loro posto.

Motore

Il motore deve essere montato al posto della corona e i pedali saranno avvitati alla corona per garantire l’attivazione. Ricordarsi di stringere le boccole intorno al motore per garantire che sia tenuto saldamente in posizione. Questo perché quando si pedala si rischia di allentarlo o addirittura di separare il componente dalla bicicletta. Se il kit che avete acquistato richiede l’uso della catena, dovrete attaccarla correttamente ai pedali.

Per completare il montaggio, è necessario collegare i cavi del display LCD e del motore, nonché la carica della batteria. Fare attenzione a non far passare i cavi attraverso i raggi della bicicletta e ad effettuare correttamente tutti i collegamenti. Il display LCD deve essere montato sul manubrio in una posizione vicina alle impugnature in modo da poterlo raggiungere più facilmente durante la guida.

Lascia un commento