I 10 Migliori Generatori di Corrente



Il generatore di corrente è uno strumento specifico con il quale l’elettricità può essere utilizzata ovunque. Dalle piccole necessità, alle emergenze più gravi, dal campeggio alla vita all’aria aperta, dalle feste di paese alle attività di strada, per non parlare di case o strutture mediche, attività industriali e molto, molto altro ancora … il generatore può essere utilizzato per alimentare molti utensili elettrici o macchine speciali come le saldatrici, per illuminare le vostre serate estive all’aperto, per portare le vostre attività di strada ovunque…

In una parola, il generatore è entrato in pieno svolgimento nella vita di ognuno di noi per risolvere e dare vita a situazioni molto diverse.

La ricerca di diverse e sempre più moderne tecnologie, ha permesso di avere prodotti molto competitivi ed eterogenei che soddisfano pienamente le più diverse esigenze: motori potenti ed affidabili, tecnologia inverter, con avviamento a chiave o start, silenziati, portatili, monofase, trifase, con centralino ATS… Ognuno con proprietà uniche per rispondere a un vasto pubblico di clienti con esigenze diverse; i marchi presenti sul nostro sito sono i migliori a livello nazionale e internazionale e offrono prodotti affidabili. Artigiani, professionisti, dilettanti, organizzatori di eventi all’aperto, operatori della sicurezza e del pronto soccorso… Date un’occhiata alle nostre proposte e non rimarrete delusi.

Come funziona il generatore di corrente?

Il generatore di corrente, o gruppo elettrogeno, è una macchina che permette di alimentare diversi tipi di dispositivi elettrici producendo elettricità. Ciò avviene grazie alla capacità del generatore di prelevare l’energia termica dalla camera di combustione con cui è alimentato (benzina, gasolio, gas, ecc.) e di convertirla in parte in energia meccanica e in parte in energia dissipata esternamente sotto forma di calore: l’energia meccanica viene poi trasformata, attraverso un alternatore, un processo chiamato induzione elettromagnetica in corrente continua o alternata. Si tratta di scambi di energia tra i vari dispositivi sotto forma di energia termica, meccanica ed elettrica.

Disponibili con avviamento meccanico (tramite cavo) o elettrico, queste macchine possono essere molto utili in molte situazioni in cui non è presente energia elettrica. Non solo è un ottimo compagno di viaggio per le vacanze in camper, ma è anche uno strumento indispensabile per tutti coloro che lavorano a distanza da una fonte di energia, come i venditori ambulanti nei mercati e nelle fiere.

Senza contare che può essere indispensabile in particolari situazioni di emergenza, come ad esempio durante un’interruzione di corrente dovuta a maltempo o a un guasto tecnico: collegandolo all’utenza elettrica si evita di rimanere senza luce e di non poter utilizzare i vari apparecchi che fanno parte della nostra vita (stufe elettriche, TV, ventilatori, forno, ecc.).

Oggi è possibile trovare sul mercato diversi modelli, di diverse fasce di prezzo per soddisfare le diverse esigenze dei consumatori. Per questo motivo, l’acquisto di un generatore di corrente è sicuramente un acquisto vincente, soprattutto per chi ha bisogno di avere l’elettricità sempre a disposizione.

Come scegliere un generatore di corrente

La maggior parte degli utenti non sono pienamente consapevoli della varietà di generatori presenti e a volte fanno acquisti sbagliati. I generatori di energia non sono tutti uguali, infatti ogni modello ha molteplici caratteristiche che devono essere ben esaminate per individuare il modello più adatto alle esigenze e al tipo di componenti che verranno alimentati. I fattori coinvolti, come già detto, sono molti di quelli che devono essere presi in considerazione: il tipo di carburante, il rumore, la potenza richiesta, le dimensioni e molti altri fattori.

Alimentazione

Quando si sceglie un generatore, un fattore da considerare molto attentamente è il tipo di combustibile utilizzato per alimentarlo. Infatti, benzina, diesel (o gasolio), gas (metano o GPL) e i generatori più sofisticati sono disponibili sul mercato perché alimentati da pannelli solari. Vediamo quali sono i principali vantaggi.

Generatore di energia elettrica diesel – Gruppo elettrogeno diesel

Un generatore diesel è molto adatto ad un uso professionale e può garantire elevate prestazioni nel tempo. I modelli diesel sono adatti per un uso prolungato, in quanto il costo del diesel è inferiore a quello della benzina, così come lo stesso consumo, e necessitano di una minore manutenzione lavorando a regimi di rotazione del motore più bassi.

Il carburante diesel può essere conservato in modo sicuro all’interno dei serbatoi perché è infiammabile, ma non esplosivo. Tuttavia, va notato che sono molto rumorosi, quindi non sono consigliati per l’uso in casa o nelle vicinanze e non sono adatti a climi particolarmente rigidi, in quanto il motore può avere difficoltà ad avviarsi.

Generatore a benzina

Il generatore a benzina è senza dubbio il più utilizzato per uso domestico: le sue dimensioni compatte, che lo rendono facile da trasportare, e il suo funzionamento più silenzioso lo rendono molto apprezzato da chi lo utilizza sporadicamente per piccoli lavori domestici. Questi generatori sono molto più economici dei generatori diesel, nonostante il costo della benzina sia più alto (almeno in Italia), più facile da usare e da trasportare ovunque, anche durante i piccoli spostamenti fuori città e le vacanze in camper.

Anche se è possibile utilizzarlo in qualsiasi condizione atmosferica, il motore funziona ad una velocità più elevata ed è quindi più esposto a problemi meccanici. Per non parlare del problema dello stoccaggio della benzina, perché è un liquido non solo infiammabile, ma anche esplosivo e quindi pericoloso.

Generatore di energia a gas

Questi generatori (GPL o metano) non sono ancora diffusi tra gli utenti finali, probabilmente a causa della maggiore difficoltà di reperimento di questo tipo di carburante, ma anche per il fatto che non esiste ancora una conoscenza diffusa del loro uso e della loro esistenza, ma i vantaggi sono molti… Sono generatori caratterizzati da un alto livello di insonorizzazione e sono più ecologici rispetto alle due versioni precedenti perché l’emissione di gas di scarico è estremamente bassa e i ridotti fumi emessi non hanno cattivi odori.

I costi di esercizio sono molto bassi, così come il consumo e il costo del carburante. Sono destinati principalmente a chi vuole avere un generatore di corrente in casa, pronto per essere azionato in caso di blackout o per fare una festa in giardino con gli amici perché è in grado di garantire un alto rendimento senza causare alcun disturbo nel vicinato.

Generatore di corrente utilizzato con pannelli solari

Chiunque sia particolarmente attaccato alla protezione del nostro pianeta può optare per un generatore che produce elettricità attraverso l’uso di pannelli solari. L’energia pulita, generata da fonti rinnovabili e a “costo zero” è certamente la caratteristica che ha contribuito al successo di questi modelli innovativi.

Tipo di corrente di uscita

Tutti i generatori di energia elettrica forniscono una corrente alternata di 220V 50hz paragonabile a quella usata regolarmente in casa, ma purtroppo non è stabile come quella domestica, per cui è generalmente consigliato l’uso di generatori di energia elettrica solo per alimentare macchinari meno delicati, come trapani, smerigliatrici, ecc.

Per superare questo problema sono state create delle schede AVR e sono in grado di pulire e stabilizzare la corrente in uscita per consentire di alimentare anche gli strumenti più delicati, come computer, telefoni, TV, ecc.

Generatore di potenza a inverter

Come abbiamo appena detto, la corrente fornita da un generatore non è così perfetta e pulita come può essere in casa, quindi se proviamo a collegare alcuni dispositivi elettronici, come un PC o un televisore, è molto probabile che si danneggino causando un vero e proprio danno economico. La corrente, non essendo perfettamente stabile, danneggia i dispositivi elettronici molto delicati.

Questo problema può essere superato scegliendo un generatore di inversione che fornisca corrente stabilizzata, cioè una corrente molto più pulita e stabile. La prima a sviluppare questo tipo di tecnologia inverter è stata Honda, che ha permesso di alimentare i dispositivi più delicati regolando il flusso di energia e portandoli così allo stesso livello di elettricità delle prese di rete domestiche.

La maggior parte dei generatori portatili silenziati sono dotati di tecnologia inverter, in grado di produrre fino a 7000W di potenza facilmente trasportabile e possono far funzionare qualsiasi dispositivo, come un laptop o uno smartphone, o fornire energia al vostro camper. Il generatore di potenza dell’inverter fornisce quindi energia elettrica in base alle esigenze del dispositivo collegato, riducendo significativamente il suo consumo e aumentando la sua longevità.

Idoneità all’uso

Non si dice che lo stesso generatore possa essere il migliore per tutti, ma soprattutto per ogni situazione. La scelta deve infatti essere fatta in relazione alle esigenze e al campo di utilizzo. Nelle grandi aziende o all’interno di strutture pubbliche, dove è necessario garantire una grande continuità energetica, i gruppi elettrogeni sono alimentati da un motore a benzina o diesel a 4 tempi in grado di funzionare in continuo anche per lunghi periodi. A differenza dell’uso domestico, le esigenze degli utenti sono molto diverse, come la facilità di trasporto e un certo livello di silenzio.

Generatori di energia elettrica per uso domestico

Oggi siamo invasi da vari tipi di elettrodomestici nelle case di tutti. Certo… alcuni di questi sono diventati ormai indispensabili, basti pensare ai frigoriferi, ai fornelli durante l’inverno, alle cucine, altri meno ma comunque importanti come i televisori, gli elettrodomestici, i telefoni e così via. È proprio sulla base di questa premessa che alcune persone a volte prendono in considerazione l’acquisto di un generatore domestico.

Un aspetto che distingue una casa da altri tipi di elettrodomestici è la presenza di numerosi, per così dire, dispositivi sensibili come televisori, console di gioco, impastatrici, ventilatori e molti altri. Questi, essendo molto sensibili alle fluttuazioni di tensione, richiedono una corrente molto pulita e quindi i generatori di inverter portatili sono un’ottima soluzione in termini di qualità della potenza e di rumore. Inoltre, proprio perché sono progettati per utenti a basso consumo, sono sviluppati con un motore a combustione interna a 2 tempi, che consente un notevole risparmio in termini di consumo e di spazio occupato.

Sebbene abbiano l’innegabile vantaggio di essere facilmente trasportabili, molti utenti finali preferiscono i generatori diesel, salvo il fatto che la loro accensione (anche dopo un lungo periodo di inattività) è quasi immediata. Inoltre, alcuni di questi modelli possono avere una scheda ATS incorporata per facilitare il collegamento al quadro elettrico della casa per l’avvio automatico dopo un’interruzione di corrente.

Tuttavia, in generale, un generatore di corrente domestico può essere considerato essenziale per fornire energia elettrica a qualsiasi casa in caso di emergenza, se la fonte principale di energia, soprattutto quella collegata alla rete domestica, è fuori uso a causa di blackout o guasti tecnici.

Non è necessario fornire energia elettrica a tutti gli elettrodomestici della casa, ma solo a quelli che forniscono servizi essenziali come l’illuminazione, l’acqua corrente, il frigorifero; e in questo caso può essere sufficiente un piccolo generatore di inversione. Cucine elettriche, condizionatori d’aria, forni, essiccatori e lavastoviglie sono alcuni degli apparecchi che consumano troppa energia per essere alimentati, quindi hanno bisogno di una potenza maggiore.

Generatori di energia portatili

Piccolo ed estremamente leggero: sono queste le caratteristiche che contraddistinguono un generatore portatile e lo rendono facile da trasportare, ovunque manchi l’energia elettrica per alimentare piccoli apparecchi elettrici. Questi generatori hanno dimensioni particolarmente compatte, circa il 50% più piccoli dei modelli tradizionali, e possono sempre essere portati con voi e risolvere quei piccoli problemi che appaiono all’improvviso.

Generalmente la loro potenza non supera i 2,0 kW, quindi non è possibile alimentare dispositivi ad alto consumo energetico, ma possono essere una buona soluzione quando ne hai bisogno sporadicamente: sia che tu organizzi una piccola festa a casa tua o che tu vada in una fantastica vacanza in campeggio. Conveniente e sempre a portata di mano.

Generatore di corrente per camper

Il generatore di camper è un punto di riferimento per molti campeggiatori, per gli appassionati di campeggio e, in generale, per tutti coloro che amano viaggiare all’aria aperta.

Le esigenze di chi decide di acquistare un generatore di corrente sono le più varie: dall’alimentazione delle luci per l’illuminazione della roulotte e dell’area esterna, all’alimentazione di un condizionatore per rinfrescare l’atmosfera, alla fornitura di energia elettrica per poter guardare la TV di notte. D’altra parte c’è sempre questa continua ricerca di maggior comfort in ogni situazione e anche durante la vacanza avere un piccolo generatore di inversione facilmente trasportabile è un elemento a cui molti di noi non vogliono rinunciare.

Tensione

Un elemento molto importante da considerare prima dell’acquisto è la tensione del generatore di corrente, cioè il tipo di alimentazione, per cui troveremo sul mercato generatori monofase o trifase.

Generatore trifase e monofase

I generatori monofase sono utilizzati principalmente nell’ambiente domestico con una potenza massima di 230V, che è esattamente la potenza che viene fornita nella normale rete domestica. E’ chiaro quindi che con questi generatori possiamo collegare tutti quegli elettrodomestici che di solito sono collegati alla presa domestica come lampadine, frigoriferi, telefoni, radio, ecc. e comunque rispettando i limiti di carico del generatore.

Altrimenti i generatori trifase alimentano fino a 380V collegandoli direttamente alla presa industriale. Pertanto, il gruppo elettrogeno trifase viene utilizzato per alimentare macchinari più potenti (come mescolatori da cantiere, trapani a colonna, ecc.) che di solito hanno un assorbimento di circa 6 kW.

Se il generatore elettrico deve essere utilizzato sia per la corrente domestica che industriale, ci sono generatori in grado di fornire sia 230V che 380V. Infatti, sul mercato esistono generatori che hanno due prese elettriche: una blu che fornisce 230V (monofase) e una rossa che fornisce 380V (trifase).

Potenza

Prima di poter fare le giuste valutazioni sul tipo di gruppo elettrogeno da acquistare per la potenza richiesta, dobbiamo essere chiari su cosa intendiamo quando sentiamo parlare di potenza nominale e potenza di picco. Se la potenza di picco è la potenza massima che il generatore può raggiungere, di solito per un breve periodo di tempo, la potenza nominale è la potenza erogata durante l’uso normale e continuo, ed è proprio di quest’ultimo dato che abbiamo bisogno per capire di quale modello abbiamo bisogno.

La potenza fornita da un generatore di corrente: quale scegliere?

Il criterio migliore è quello di individuare, prima di tutto, quali strumenti ci servono per alimentare il generatore. È proprio dagli apparecchi elettrici e dai dispositivi che vogliamo far funzionare che è possibile determinare quale tipo di generatore di corrente è adatto a noi e quindi se optare per semplici generatori di inverter o per generatori più strutturati.

Senza perdere tempo sul significato del coefficiente di rottura, dobbiamo identificare il fabbisogno elettrico dei vari dispositivi che intendiamo collegare e la potenza elettrica che caratterizza il generatore di corrente che stiamo considerando di acquistare. A questo proposito, è consigliabile conoscere la differenza tra kW e kVA per stabilire in modo più dettagliato il campo di applicazione del gruppo elettrogeno (attenzione: alcuni rivenditori riportano, nella scheda tecnica del prodotto, valori di potenza espressi in kilowatt, altri in kilovolt ampere).

La potenza nominale espressa in KVA rappresenta la potenza massima che il gruppo elettrogeno può fornire nelle condizioni ambientali di riferimento e corrisponde alla potenza apparente sviluppata dal gruppo elettrogeno e non ha un significato particolare per l’utente. Per scoprire la potenza attiva di un generatore, cioè la potenza realmente utilizzabile del nostro generatore di corrente, dobbiamo moltiplicare il valore in kVA per 0,8.

KW=KVA- cosφ

Questa variabile cosφ rappresenta il fattore di potenza, che dipende dal carico collegato al generatore: più il carico è resistivo, più il suo valore tende a 1, ma nel caso di un alternatore del generatore è intorno a 0,8.

A questo punto, la scelta del generatore è semplice. Sommate tutti i valori relativi alla potenza elettrica degli apparecchi che intendete alimentare e otterrete un risultato che può essere circa il 70% della potenza attiva del generatore di cui avete bisogno. Facciamo un esempio per chiarire ulteriormente: se la quantità che avete trovato è di circa 5.000W, allora potete considerare un gruppo elettrogeno con una potenza non inferiore a 9kVA, o 7,2kW.

In definitiva, quando si effettua la scelta, è importante che la potenza del generatore sia strettamente correlata agli strumenti che il generatore dovrà alimentare, e per ottenere il massimo beneficio al minor costo, ogni generatore di corrente dovrà essere scelto in relazione alla sua destinazione d’uso. Scegliere un modello con potenza troppo bassa finirebbe per far funzionare il generatore sotto tensione, causando danni al motore, con il rischio di non poter alimentare i vari dispositivi.

D’altra parte, anche sceglierne uno con molta più potenza del necessario significherebbe un inutile e maggiore consumo sia di carburante che di olio lubrificante. Sul mercato esistono generatori portatili di potenza da 1 a 3 kW, perfetti per uso domestico, e ci sono anche modelli con oltre 10 kW di potenza per uso industriale (cantieri, eventi all’aperto come concerti musicali, ecc.).

Nella scelta della potenza, occorre anche ricordare che un generatore di corrente subisce una diminuzione di potenza del 9% ogni 1000 metri di quota e che per far funzionare le apparecchiature elettroniche (computer, televisori e tutte le apparecchiature dotate di scheda elettronica) è necessario acquistare un generatore di corrente dotato di un “inverter” (che stabilizza la corrente fornita).

Gruppo elettrogeno 3kW – Generatore di corrente 3 kW

Il generatore da 3kW è la versione portatile adatta per un uso poco frequente e per poter collegare diversi dispositivi elettrici domestici. Generalmente compatti e facili da usare, fanno parte della linea di generatori di energia elettrica più venduta in Italia. La maggior parte di essi sono dotati della nuova tecnologia inverter, sono un modello che si presta molto bene per collegare i dispositivi domestici e da portare con sé durante le gite fuori porta in campeggio.

Generatore di corrente da 2 kw: potenza ovunque

È importante ricordare che la scelta della potenza di un generatore in funzione del suo utilizzo è fondamentale. Scegliere un modello con potenza troppo bassa, perché potrebbe avere un costo inferiore, sarebbe un grave errore in quanto una volta guidato, il generatore funzionerebbe sempre sotto tensione, causando danni al motore. Allo stesso modo, scegliere un generatore con più potenza di quella che ci serve, significherebbe consumare troppo e senza alcun motivo. Il generatore di corrente, con una potenza di 2 kW, è adatto all’uso domestico: per alimentare i comuni utensili elettrici a risparmio energetico, come lampade, computer portatili, ecc.

Generatore da 5 kw: un livello superiore

Il generatore di corrente con una potenza di 5 kw è più adatto per l’alimentazione di utensili da lavoro o di elettrodomestici con una potenza superiore a quella standard (di solito circa 3 kw). In generale, i generatori con questa potenza hanno una maggiore autonomia e un deposito abbastanza consistente; di conseguenza, il costo aumenterà insieme al costo di gestione, ma si presume che chi acquista questo prodotto abbia esigenze più importanti di chi opta per un generatore da 2 kw per uso domestico.

Generatore di energia: livello di rumore

Generatore silenziato – Gruppo elettrogeno silenziato

Se ci fermiamo un attimo a pensare, il generatore di corrente è già di per sé un’invenzione geniale, perché ci permette di sfruttare l’elettricità anche in luoghi aperti in mezzo al nulla.

Ma più le invenzioni aumentano di volume, più noi consumatori diventiamo esigenti. Infatti, molte persone esiteranno a comprarlo, perché probabilmente si ricorderanno di quei ronzii in sottofondo durante i picnic o il campeggio… Ma non fatevi prendere dal panico con il silenzioso generatore di casa!

Fortunatamente, abbiamo a disposizione l’ultima generazione di generatori di energia elettrica, che sono molto più silenziosi dei vecchi modelli del passato. Per capire meglio cosa si intende per livello di rumore, il livello sonoro è espresso in decibel e un rumore tra i 90 e i 200 db, inizia ad essere abbastanza fastidioso al punto che bisogna usare le cuffie di protezione dal rumore. Tuttavia, con un generatore silenziato è possibile abbassare il livello di rumore tra i 60 e i 70 db (rumore rispetto al traffico stradale), perché questo tipo di generatore è rivestito con un materiale specifico per assorbire il rumore.

L’ATS è un quadro elettrico collegato al generatore e alla rete elettrica. Quando c’è un’interruzione di corrente, l’ATS rileva la mancanza di tensione e fa funzionare il generatore, che fornirà l’interruzione di corrente. Questa soluzione è particolarmente buona se ci sono frequenti interruzioni di corrente nella vostra zona ed è necessario mantenere sempre in funzione i vostri dispositivi elettronici. Con ATS, mai più senza corrente!

 

Prezzi dei generatori: cosa valutare

La prima cosa che viene in mente quando si pensa a un generatore di corrente è probabilmente il prezzo. Infatti, i generatori di energia, essendo strumenti di nuova generazione che offrono infiniti vantaggi, non possono certo costare 50 euro. Comprendiamo i vostri dubbi perché alcuni marchi hanno molto successo, ma non è il nostro caso… noi di Lineonline lavoriamo solo con marchi seri e affidabili, i cui prezzi, considerando le prestazioni che possono offrirci, sono moderati.

Ogni marca decide il proprio prezzo, ma quello che possiamo dire è che, in generale, il costo di un generatore aumenta in funzione della potenza del motore e va da 100 euro per la gamma bassa, a più di 1000 euro per i generatori professionali. Il nostro consiglio è quello di scegliere il generatore esclusivamente in base alle vostre esigenze, perché in questo caso prestare attenzione al prezzo potrebbe essere rischioso. L’elettricità non è uno scherzo! Pensate a proteggere prima voi stessi e poi l’elettronica!

Generatore di potenza Honda – Gruppo elettrogeno Honda

Honda è uno dei marchi migliori quando si tratta di generatori. Basti pensare che nel 1965 il marchio ha lanciato il suo primo generatore (l’E300) che ha reso la televisione veramente portatile: una rivoluzione nella tecnologia e nell’innovazione. Honda ha creato dei generatori super-silenziosi e facilmente trasportabili: sono infatti ideali per gli amanti del campeggio e del caravanning e sono esteticamente piacevoli e leggeri. Una delle caratteristiche più importanti è che forniscono energia pulita, ecologica e stabile ovunque.

Grazie all’impugnatura ergonomica e ai materiali in magnesio, i generatori Honda sono facili da sollevare e trasportare e il rivestimento insonorizzante li rende imbattibili quando si tratta di silenzio. Vogliamo anche dirvi di diffidare delle imitazioni perché, oltre al fatto che un buon marchio merita di avere successo e di non essere trascurato dalle contraffazioni, rischiereste letteralmente di “friggere” i vostri apparecchi elettronici. I generatori portatili Honda sono inoltre dotati di un esclusivo sistema Inverter, che garantisce un flusso di elettricità costante e pulito, proteggendo sempre le apparecchiature sensibili.

Il sistema ECO-Throttle rileva il carico e più il carico aumenta, più il dispositivo gira: tutto questo avviene contemporaneamente alla vostra richiesta e in modo completamente automatico! I tappi e i comandi sono semplici e intuitivi, quindi non avrete problemi di avviamento e la tecnologia Oil Alert disinserirà automaticamente il contatto, nel caso in cui l’olio sia al di sotto del livello di sicurezza e non è tutto?

I generatori portatili possono essere collegati tra loro tramite un cavo parallelo che raddoppia la potenza e questa potrebbe essere la soluzione più conveniente per chi ama la praticità: due generatori di dimensioni più compatte sono certamente più facili da gestire di uno grande che, in alcuni casi, potrebbe essere ingombrante.

E infine, ci riserviamo la notizia più interessante: i generatori Honda sono stati scelti per realizzare un esperimento nel luogo considerato il più remoto del mondo… La cima del Monte Everest! Un team di medici ha allestito diversi laboratori improvvisati, per raccogliere i risultati attraverso apparecchiature di misurazione sensibili e precise; si è scoperto che i generatori Honda fornivano elettricità pulita in modo estremamente silenzioso… C’è altro da aggiungere? Vi lasciamo ad una valutazione più approfondita!

Generatore di energia elettrica Pramac – Pramac Gruppo elettrogeno Pramac

Pramac è un marchio vivo da oltre 50 anni e grazie alla sua esperienza di collaborazione con i principali operatori del mercato energetico, tra cui Ansaldo Energia SPA, produce e commercializza generatori di energia all’avanguardia. I suoi generatori soddisfano i più elevati standard di qualità e affidabilità e sono quindi consigliati per un uso professionale. Scegliete quello più adatto a voi e affidatevi a una professionalità riconosciuta in tutto il mondo!

Generatori di energia Hyundai: il marchio storico

Hyundai è uno dei pilastri del marchio in tutti i campi e la sua area di competenza è stata ampliata per includere i generatori di energia. I suoi generatori sono infatti noti e apprezzati per la stabilità della corrente che sono in grado di offrire; per questo motivo sono ottimi per l’utilizzo con apparecchiature delicate, che necessitano di un’alimentazione costante, come i computer.

La famosa azienda giapponese è riuscita anche a mantenere i prezzi nella fascia medio-alta senza esagerare: per questo motivo, Hyundai è rimasta un marchio noto per offrire offerte competitive. Dal punto di vista della potenza, Hyundai offre solitamente un livello di potenza molto elevato e questo rende le sue macchine molto efficienti. Con generatori esteticamente piacevoli e prestazioni indiscutibili, Hyundai non si nega e continua a sorprendere tutti con la sua integrità e qualità.

Il miglior generatore di energia

Il gruppo elettrogeno è una macchina che sta ottenendo sempre più consensi perché si è dimostrato uno strumento molto utile anche nel campo dell’hobbistica. Per facilitare la vostra scelta, ecco un elenco dei migliori modelli che potete scegliere.

Generatore di inversione Honda Eu22i

Il generatore di potenza Honda Inverter EU22i è l’ultima versione dell’Eu20i e, rispetto a quest’ultima versione, offre il 10% di potenza in più grazie al motore a 4 tempi HONDA GXR120 da 121 cc HONDA GXR120, il che significa minori consumi, con un livello di rumorosità inferiore. L’energia elettrica fornita da questo modello è pulita e costante e i suoi componenti sono stati aggiornati per migliorare le prestazioni:

  • ridisegnato lo scafo per semplificarne l’uso
  • ingressi aria di raffreddamento più grandi
  • riempimento olio
  • componenti meccanici completamente rinnovati e aggiornati
  • nuovo sistema di arresto del carburante sull’interruttore di controllo

La scelta di un generatore Honda porterà grandi soddisfazioni: non è un caso che il marchio giapponese sia conosciuto in tutto il mondo.

Generatore di energia Pramac PX5000

Il generatore di potenza Pramac PX5000 è un generatore per applicazioni intensive e ad alte prestazioni in settori specifici quali cantieri, strade, negozi di strada, ecc. I suoi componenti tecnologici sono all’avanguardia e qui sotto troverete alcune delle principali caratteristiche del PX5000:

  • Motore a benzina Pramac AP188F con un cc di 389
  • protezione termica e valvole OHV
  • Scheda AVR integrata Serbatoio carburante da 25,5 litri silenziatore di scarico

Scegliete il mix perfetto di forza ed efficienza!

Generatore di corrente Foxcot 2200i: il più silenzioso del mercato

Il generatore di corrente silenzioso Foxcot 2200i è uno dei più recenti generatori progettati per generare elettricità nel settore domestico e hobbistico. Dotato di una struttura compatta e maneggevole, la cosa più sorprendente di questo generatore è che ha un livello di rumore di soli 54 dB ad una distanza di 7 m dal dispositivo stesso! Le sue caratteristiche più rilevanti sono:

  • Motore monocilindrico a benzina a 4 tempi con una cilindrata di 105 cc.
  • Valvole OHV
  • n. 4 piedini in gomma che aumentano la stabilità del generatore anche durante il funzionamento del serbatoio
  • el carburante di 4,0 lt
  • Sistema Smart-Throttle che attiva la modalità economica durante i tempi di inattività
  • Silenziatore

E se questo non bastasse… Con l’acquisto riceverete un kit gratuito incluso

  • un serbatoio da 5 litri
  • un litro di olio motore 15w-40
  • una prolunga elettrica Foxcot da 10mt.
  • un imbuto
  • una candela NGK CR5HSB

Generatore di energia elettrica Hyundai DHY8000SE

Il generatore di corrente Hyundai DHY8000SE è un generatore estremamente potente e affidabile. Tra le sue caratteristiche all’avanguardia ci sono:

  • Motore diesel a 4 tempi da 12 Hp a 4 tempi tipo D452
  • alternatore completamente rivestito in rame
  • Silenziatore
  • Serbatoio da 14 litri
  • Serbatoio dell’olio motore da 1,75 litri
  • Batteria 12 V
  • Scheda AVR

Oltre all’estrema qualità e affidabilità, Hyundai garantisce TUTTI i suoi prodotti per due anni e fornisce assistenza tecnica in loco, il che è un altro segno che questo è un marchio più che serio.

Quanto consuma un generatore di corrente? Vediamolo insieme.

Se qualcuno ti dà una certa stima di quanta energia consuma con un generatore di corrente, a meno che non abbia un’ottima conoscenza delle formule matematiche, pensa attentamente a quello che dice: non c’è una sola efficienza per questi generatori. Il consumo è diverso e variabile e chiaramente più un generatore è potente, più carburante consuma.

Se il portatile è collegato al generatore di corrente, il generatore utilizzerà una quantità minima di energia per alimentarlo e, di conseguenza, il consumo sarà piuttosto basso; se, al contrario, una saldatrice è alimentata attraverso un generatore, il consumo sarà maggiore perché la macchina utilizzerà più energia per alimentarla correttamente. Lo stesso accade, naturalmente, se si collegano 1 o 10 dispositivi per esempio: ci sarà una grande differenza e spetterà a voi decidere come e quanto utilizzare il vostro generatore.

Lascia un commento