I 8 Migliori Aspirapolvere da Bagno Contro l’Umidità



Per cambiare l’aria in un bagno cieco, eliminare gli odori e l’umidità, ecco i migliori e più silenziosi aspirapolvere da bagno da acquistare, le marche più affidabili e come scegliere il modello giusto in base alle dimensioni.

L’aspirapolvere da bagno è la soluzione definitiva per migliorare la qualità dell’aria del bagno, eliminando muffe, condensa e odori stagnanti. Soprattutto nei piccoli bagni ciechi, c’è la necessità di avere un continuo ricambio d’aria, l’umidità e i cattivi odori non solo sono infatti sgradevoli, ma contribuiscono alla diffusione di batteri e virus nell’aria.

Pertanto, il non ricambio d’aria è un aspetto serio e di primaria importanza, sia per le persone che per la protezione dei muri e dell’edificio stesso. Ci sono diversi tipi di aspirapolvere per il bagno, tuttavia, il loro funzionamento è praticamente lo stesso. Il ventilatore aspira l’aria all’interno del bagno e, attraverso un condotto, la espelle all’esterno.

Pertanto, l’aspiratore è collegato sia alla rete elettrica che ad una presa d’aria. Per quanto riguarda quest’ultimo, minore è il diametro del condotto, maggiore deve essere la potenza dell’aspiratore, per garantire una buona efficienza di aspirazione.

Come scegliere un aspirapolvere per il bagno

Per capire esattamente quale aspirapolvere da bagno acquistare, questi sono gli aspetti più importanti da valutare per scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.

Dimensioni del bagno

La dimensione del bagno è il primo criterio per l’acquisto di un aspirapolvere. Soprattutto nei bagni ciechi quando non ci sono finestre e soprattutto in inverno si formano condensa e umidità, che possono creare problemi fastidiosi a lungo termine.

Infatti, l’umidità può portare a funghi e muffe, che possono danneggiare le pareti e i materiali, oltre a causare problemi di salute, soprattutto per chi soffre di allergie. Le dimensioni sono importanti per capire quale potenza utilizzare (vedi paragrafo successivo) e dove posizionare l’aspirapolvere in modo che funzioni nel modo più efficiente.

Potenza del motore e portata d’aria

La potenza e la portata giocano un ruolo chiave che influisce direttamente sull’efficienza dell’aspirapolvere, sia in termini di odore che di aspirazione dell’umidità.

Come riferimento, un livello di potenza intorno ai 15 watt, è capace di un elevato flusso d’aria di almeno 90 metri cubi all’ora, ed è adatto ad un bagno di medie dimensioni. In un piccolo bagno per non vedenti o in un bagno per ospiti, ad esempio, anche 8 o 4 watt possono andare bene, il che garantisce comunque un flusso di circa 40-50 metri cubi all’ora.

Anche l’energia gioca inevitabilmente un ruolo decisivo nel livello di rumore: più energia equivale a più rumore. È quindi importante valutare attentamente le dimensioni del bagno per capire di quale potere abbiamo veramente bisogno, sia in termini di tranquillità che di risparmio energetico.

Velocità di aspirazione

Gli aspiratori per il bagno possono essere dotati di una o due velocità, e la scelta è dettata dalle dimensioni del bagno stesso.

Se è minimo, è sufficiente un piccolo modello di aspirapolvere con una sola velocità. Questo tipo può essere attivato con un comando manuale (ad es. un interruttore) o insieme alla luce del bagno.

D’altra parte, se abbiamo un grande bagno, è consigliabile optare per modelli dotati di ventilatori a doppia velocità, attraverso i quali è possibile regolare il flusso di aspirazione in base alle esigenze ed essere in grado di espellere i cattivi odori in modo più efficiente.

La forma delle lame

Per una maggiore efficienza, è consigliabile scegliere ventilatori dotati di pale a profilo alare, sono in grado di muovere più aria, sono più silenziosi e generalmente offrono migliori prestazioni.

Rumore

L’aspirapolvere del bagno può andare di giorno, di notte, a tutte le ore, quindi è importante che sia silenzioso. Questo parametro è espresso in decibel e si trova nel parametro “emissione sonora”, “pressione sonora” o “livello di rumore” (o simile).

Gli aspirapolvere da bagno silenziosi hanno un livello di rumore medio di 26-34 decibel, alcuni scendono addirittura a meno, ma altri sono anche più rumorosi. Si consiglia di controllare attentamente questo parametro, in quanto sarà uno dei più rilevanti quando l’aspirapolvere è in uso.

Consumo di energia

Gli aspiratori per il bagno sono generalmente ottimizzati con un consumo di 10-20 Watt, tuttavia il consumo può variare a seconda della marca e del modello. Per un uso ottimale, è consigliabile scegliere modelli che hanno un consumo dichiarato intorno a questi parametri.

Estetica e design

Altro elemento fondamentale nella scelta è il fattore design, per non rovinare l’armonia del proprio stile di bagno. Ci sono molti aspirapolvere sul mercato con particolare attenzione all’estetica, e sono più costosi a seconda di quanto sono finiti.

Soprattutto se si dispone di un bagno moderno, si dovrebbe investire in un prodotto che non sia solo funzionale ma anche bello da vedere.

Aspirapolvere in linea

Gli aspiratori in linea o assiali sono modelli di aspiratori da bagno che vengono installati direttamente nel condotto e sono particolarmente adatti sia per l’estrazione che per l’introduzione dell’aria, ma non per il trasporto nel condotto.

Aspirapolvere elicoidali

Gli aspiratori elicoidali sono i più efficienti in presenza di bagni ciechi, sono in grado di muovere grandi volumi d’aria a bassa pressione, lo scarico e l’aspirazione sono prodotti in parallelo all’albero motore, creando così un semplice trasferimento d’aria.

Questi aspiratori sono particolarmente adatti quando non è necessario percorrere lunghe distanze attraverso i condotti.

Ventilatori centrifughi o radiali

I ventilatori centrifughi sono in grado di muovere bassi volumi d’aria ad alta pressione. L’aria viene estratta lungo l’albero motore con lo scarico in direzione perpendicolare. All’interno di questi estrattori c’è una camera a spirale chiamata coclea, dove viene trasportata l’aria che passa attraverso il ventilatore.

Prezzo

Ultimo ma non meno importante, il prezzo è il prezzo quando si sceglie un aspirapolvere per il bagno. Non si dice che un modello costoso corrisponda a prestazioni eccezionali, infatti esistono modelli nella fascia di prezzo medio-bassa in grado di garantire un corretto ricircolo dell’aria per un ambiente privo di muffe e umidità e quindi più sano.

Valutate attentamente le prestazioni e le recensioni lasciate da chi l’ha già acquistato, per vedere se può soddisfare le vostre esigenze, indipendentemente dal prezzo.

I migliori aspirapolvere da bagno da acquistare

Per scegliere il miglior aspirapolvere per il vostro bagno, abbiamo selezionato 8 dei migliori modelli sul mercato in una fascia di prezzo da 16 a 80,00 euro.

Il miglior aspirapolvere per il bagno è, a nostro avviso, il Vortice Micro 100, dotato di motore a induzione a 2 velocità, fusibile termico di protezione e timer per lo spegnimento automatico. È un modello silenzioso che combina efficienza e design, facilmente adattabile a tutti i tipi di mobili e di facile manutenzione.

In generale, gli aspiratori Vortice sono tra i più venduti e consigliati per l’elevata affidabilità ed efficienza del marchio. Il più avanzato è il Fantini Cosmi Aspira AP3022, disponibile in diversi diametri e dotato di ottima capacità di aspirazione, umidostato e timer programmabile.

Il miglior rapporto qualità/prezzo è il Blauberg Quatro 100, con una ventola silenziosa e consumi molto bassi, mentre per chi cerca un aspirapolvere da bagno economico, il Vortice 11201 M100/4 è un’ottima scelta, con un prezzo accessibile e una buona capacità di aspirazione.

Lascia un commento